Il figlio dell’uomo è venuto a cercare e salvare ciò che era perduto

Morbi vel justo vel ante porta elementum. Mauris ultricies elementum velit, in placerat tortor dictum et. Fusce congue convallis bibendum. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Duis dui urna, tincidunt in adipiscing nec, interdum sed risus. Aliquam at magna lectus, in eleifend tortor. Nunc elementum risus iaculis purus blandit rhoncus. Suspendisse malesuada, erat nec ultricies malesuada, nisl magna cursus dolor, et convallis nisl justo ut metus. Quisque tristique vehicula elementum.

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 19,1-10.

In quel tempo, Gesù entrato in Gerico, attraversava la città.
Ed ecco un uomo di nome Zaccheo, capo dei pubblicani e ricco,
cercava di vedere quale fosse Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, poiché era piccolo di statura.
Allora corse avanti e, per poterlo vedere, salì su un sicomoro, poiché doveva passare di là.
Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua».
In fretta scese e lo accolse pieno di gioia.
Vedendo ciò, tutti mormoravano: «E’ andato ad alloggiare da un peccatore!».
Ma Zaccheo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà dei miei beni ai poveri; e se ho frodato qualcuno, restituisco quattro volte tanto».
Gesù gli rispose: «Oggi la salvezza è entrata in questa casa, perché anch’egli è figlio di Abramo;
il Figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».